0

Utopia

Isola dove tutto si chiarisce.

Qui ci si può fondare su prove.

L’unica strada è quella di accesso.

Gli arbusti fin si piegano sotto le risposte.

Qui cresce l’albero della Giusta Ipotesi

con rami districati da sempre.

Di abbagliante ilarità è l’albero del Senno

presso la fonte detta Ah Dunque È Così.

Più ti addentri nel bosco, più si allarga

la Valle dell’Evidenza.

Se sorge un dubbio, il vento lo disperde.

L’eco prende la parola senza che la si desti

e chiarisce volenterosa i misteri dei mondi.

A destra una grotta in cui giace il senso.

A sinistra il lago della Profonda Convinzione.

Dal fondo si stacca la verità e lieve viene a galla.

Domina sulla valle la Certezza Incrollabile.

Dalla sua cima si spazia sull’Essenza delle Cose.

Malgrado le sue attrattive l’isola è deserta,

e le tenui orme visibili sulle rive

sono tutte dirette verso il mare.

Come se da qui si andasse soltanto via,

immergendosi irrevocabilmente nell’abisso.

Nella vita inconcepibile.

Poesia di Wisława Szymborska da Vista con granello di sabbia.

20170918_215333.jpg

Annunci
0

Credo

IMG_3094

Acquerello e calligrafia miei, parole di James G. Ballard, da un regalo di una persona speciale

“Credo nel potere che ha l’immaginazione

di plasmare il mondo,

di liberare la verità dentro di noi,

di cacciare la notte,

di trascendere la morte,

di incantare le autostrade,

di propiziarsi gli uccelli,

di assicurarsi la fiducia dei folli.

Credo nello sconvolgimento dei sensi.

Credo nei prossimi cinque minuti.

Credo nell’emicrania.

Credo nel mistero e nella malinconia di una mano,

nella gentilezza degli alberi,

nella saggezza della luce.

Credo in tutti i bambini.”

James G. Ballard