QUANDO IL DUBBIO CI ATTANAGLIA: regole grammaticali che è bene tenere sempre a portata “d’occhio”

Il dubbio sia sacrosanto. Evviva il dubbio! Colui che dubita è più attento di chi è sempre sicuro.

Dubitiamo delle persone che non dubitano mai!

Quando un bambino manifesta una perplessità o un dubbio io ho un guizzo di gioia: i bambini che dubitano sono bambini che riflettono e si pongono problemi. E a questi problemi voglion trovare rimedio! Evviva i dubbi, dico io. A scuola poi il dubbio di uno diventa la ricchezza di molti. Perché non tutti hanno il coraggio di alzare la mano e dichiarare apertamente di avere un dubbio.

I dubbi, per fortuna, attanagliano anche noi adulti. E per fortuna. Anni e anni trascorsi sui libri a leggere o sui quaderni a scrivere e poi… zac! “Ma questa parola si scriverà con o senza i?” -” Accidenti… ci vorrà la doppia sì o no?” – “E adesso come la divido in sillabe… Dubbio amletico!“. Insomma, a furia di scrivere al pc utilizzando il correttore automatico o con il famoso T9 del telefono cellulare…, molte parole diventano spesso sfuggenti. E allora via a cercare su Google (il dizionario resta lì… impolverato ormai) o a sfogliare la grammatica usata all’università per sostenere quel famoso esame. Ho spesso l’impressione che le parole scritte a penna, su carta, restassero diversamente impresse nella mente. A volte mi capita di scrivere al pc e per ricordare quella parola sento la necessità di scriverla a penna su un foglio… e Zac… come per magia mi riviene in mente. Provo a scriverla e se per caso non è corretta mi viene da pensare “no, non può essere scritta così” e spesso questa mia intuizione (o ricordo mentale ancestrale) conferma l’ipotesi. Per i bambini è diverso, hanno ancora poco materiale da cercare nei meandri della loro memoria. Così è necessario lavorarci su: con schede, cartelloni, esercizi, giochi. Attenzione! Ogni lavoro proposto dev’essere sempre accompagnato da una riflessione attenta e vivace. Le regole imparate a memoria spesso non vengono metabolizzate e lasciano spazio a grosse lacune. Quindi: evviva la riflessione linguistica!

Per rinfrescarci un po’ la memoria vi offro una serie di brevi schede reassuntive su alcune delle regole che spesso vengono dimenticate o sono oggetto di dubbi e incertezze. Pubblico qui sotto i link.

Regole da tenere a mente:

REGOLE ORTOGRAFICHE

I monosillabi accentati

Regole da appendere in classe e offrire ai bambini:

Friendly Regole ortografiche

Scheda didattica per memorizzare:

CI e CE CHI…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...